La rivolta del contadino

Pubblicato da Andrea Pastore 28/09/2015

In questa variante che vole simulare uno scontro tra nobili e contadini il bianco ha un re e otto pedoni, mentre il nero ha un re, un pedone e tre cavalli. I pezzi sono posizionati come mostrato in figura, con i re che occupano il posto occupato abitualmente dalle regine. Le regole sono quelle degli scacchi classici, quindi i pedoni possono essere promossi. L'obiettivo del bianco è proprio quello di portare un pedone dall'altra parte della scacchiera, servendosi anche del re. È importante costruire una formazione di pedoni che tenga lontani i cavalli neri, in modo che questi siano costretti ad aggredire i lati della formazione, mentre altri pezzi guadagnano caselle preziose. Originariamente il nero disponeva di quattro cavalli, ma in questo modo la partita era troppo sbilanciata a favore di quest'ultimo. Sembra che questa variante scacchistica sia stata inventata durante la Rivoluzione francese.

Lascia un commento